BRESCIA E I LUOGHI DELLA MEMORIA DEL RISORGIMENTO ITALIANO



Scarica la Brochure del viaggio BRESCIA E I LUOGHI DELLA MEMORIA DEL RISORGIMENTO ITALIANO

Primo Giorno: PARTENZA E BRESCIA

Ritrovo dei partecipanti secondo orario e luogo convenuto e partenza dalla propria località in Bus G.T. per la Lombardia. Sosta lungo il percorso. Arrivo in hotel, sistemazione nelle camere e pranzo. Nel pomeriggio visita guidata (solo esterni) di Brescia. Di origini antiche deve il suo nome ai Romani che la chiamarono Brixia e vi costruirono, nello spazio del foro, un teatro, una basilica, il Tempio Capitolino e molto altro. Aleardo Aleardi le attribuì il titolo di “Leonessa d’Italia”, espressione ripresa da Giosuè Carducci per rendere omaggio alla resistenza della città contro gli oppressori austro-ungarici. Stupendo esempio di piazza rinascimentale chiusa è la Piazza della Loggia, il complesso architettonico più omogeneo della città cui fa da sfondo il Palazzo della Loggia, oggi sede della giunta comunale. Significativa anche la Piazza del Foro, il più rilevante complesso di resti d’epoca romana della Lombardia con le rovine del Capitolium e l’adiacente teatro romano. Rientro in hotel, cena e pernottamento.

Secondo Giorno: SAN MARTINO DELLA BATTAGLIA E IL FORTE DI ARDIETTI – CASTIGLIONE DELLO STIVIERE E SOLFERINO

Pensione completa in hotel. In mattinata escursione guidata alla scoperta dei campi di battaglia e dei luoghi legati alla storia risorgimentale. Partenza per San Martino della Battaglia, dove venne combattuta una delle battaglie decisive della seconda guerra di Indipendenza Italiana. Visita al Complesso Monumentale, simbolo del Risorgimento Italiano (Ingresso a pagamento). Proseguimento per una visita al Forte di Ardietti – Ponti sul Mincio. La sua costruzione cominciò nel 1856-57 ma i lavori furono interrotti a causa della campagna del 1859 per poi riprendere nel 1860, quando il forte fu completato con la costruzione del grande ridotto, leggermente variato rispetto all’originario. Nel pomeriggio escursione guidata al Museo Internazionale della Croce Rossa di Castiglione delle Stiviere. Inaugurato il 25 giugno 1959, è situato nel Palazzo Longhi, dimora patrizia della metà del 1700. Il Museo conserva le testimonianze scritte, gli oggetti, i documenti che ricordano la nascita e lo sviluppo del Movimento della Croce Rossa ideato e concepito dal ginevrino Henry Dunant, nei momenti successivi alla battaglia di S. Martino e Solferino (24 giugno 1859) ed al cospetto delle innumerevoli vittime del sanguinoso combattimento. Il Museo offre pagine di storia attraverso l`esposizione di mezzi per l`assistenza ed il trasporto dei feriti della seconda metà del 1800, ambulanze a motore del 1930, barelle, ferri chirurgici da campo, materiale da medicazione e altro ancora. A seguire trasferimento per la visita guidata di Solferino, dominato dalla Rocca, detta la “Spia d’Italia”, alta 23 metri ed eretta nel 1022 al cui interno sono conservati i cimeli della battaglia combattuta il 24 giugno 1859, l’Ossario del 1880 e il Memoriale della Croce Rossa, a ricordo del suo fondatore Jean Henry Dunant.

Terzo Giorno: CUSTOZA – MUSEO DEL RISORGIMENTO DI VILLAFRANCA – MANTOVA

Colazione in hotel. In mattinata visita guidata di Custoza col suo Ossario, una torre di quasi 40 metri, inaugurato da Umberto I il 24 giugno 1879 per raccogliere le ossa dei 4.600 soldati italiani e austriaci morti durante le Guerre d’indipendenza del 1848 e del 1866. Proseguimento per Villafranca di Verona e visita al Museo del Risorgimento, prescelta come sede per la firma dell’armistizio del 1859 sottoscritto da Napoleone III e da Francesco Giuseppe. Qui si può vedere la Villa Gandini-Moreni dove avvenne la firma e il Museo del Risorgimento, che raccoglie cimeli, armi e documenti. In paese si trova il Monumento al Quadrato, che ricorda l’accanita resistenza di un reggimento di fanteria costretto nel “quadrato” durante la III guerra d’Indipendenza. Pranzo in ristorante nei dintorni. Nel pomeriggio visita guidata (solo esterni) di Mantova, circondata dai laghi realizzati a scopo di difesa bloccando il corso del Mincio. E’ la città dei Gonzaga la cui reggia (Palazzo Ducale – visita solo esterni) è costituita da numerosi edifici collegati tra loro da corridoi e gallerie ed arricchita da cortili interni, alcuni pensili e vasti giardini. Occupa una superficie di 34.000 metri quadrati con all’interno circa 500 sale oltre a giardini, cortili ed è per estensione la seconda in Europa superata unicamente dal Vaticano. Visiteremo il centro storico partendo dal Castello di San Giorgio per toccare piazza Sordello, piazza e via Broletto, piazza delle erbe e piazza Mantegna con la basilica di Leon Battista Alberti. Rientro in hotel, cena e pernottamento.

Quarto Giorno: PESCHIERA DEL GARDA E RIENTRO

Colazione in hotel e partenza per la visita guidata (solo esterni) di Peschiera. La sua cinta muraria ha modificato il percorso naturale del fiume Mincio che qui esce dal Garda. Visiteremo il centro con gli scavi adiacenti alla chiesa di San Martino e le sue imponenti fortificazioni risalenti al XVI secolo (Fortezza, Porta Verona). Al termine pranzo in ristorante. Nel pomeriggio partenza per il rientro alla propria località previsto in serata.

La quota comprende:

Trasporto in Bus G.T. – ZTL  Bus – Vitto e Alloggio autista – Sistemazione presso nostro CITHOTEL 3* in camere doppie con servizi – Pensione completa dal pranzo del 1°gg. al pranzo del 4°gg. – bevande incluse ai pasti (1/4 di vino + ½ di acqua a persona a pasto) – Visite guidate come da programma – Ingresso alla Rocca di Solferino, al Museo Internazionale della Croce Rossa di Castiglione dello Stiviere, al Museo del Risorgimento di Villafranca di Verona – Assicurazione medico/bagaglio.

La quota non comprende:

Nostro Accompagnatore – Ingressi a Musei, Monumenti, Ville, Palazzi o altro menzionato nel programma se non indicato ne “La quota comprende” – Assicurazione Annullamento – Mance – Facchinaggio – Tassa di Soggiorno (da pagarsi in loco, se dovuta) – Extra di carattere personale e tutto quanto non indicato ne “La quota comprende”.

RICHIESTA DI PREVENTIVO NON IMPEGNATIVO

TUTTI I CAMPI SONO OBBLIGATORI, SOLO IL CAMPO NOTE E' FACOLTATIVO

Il trattamento dei dati personali – il cui conferimento è necessario per la conclusione e l'esecuzione del contratto – è svolto, nel pieno rispetto del D. Lgs. 196/2003, in forma cartacea e digitale. I dati saranno comunicati ai soli fornitori dei servizi compresi nel pacchetto.