DAL SACRO MONTE DI VARALLO AL SACRO MONTE DI OROPA





Primo Giorno: PARTENZA – VARALLO E IL SACRO MONTE
Ritrovo dei partecipanti secondo orario e luogo convenuto e partenza dalla propria località in Bus G.T. per il Piemonte. Sosta lungo il percorso. All’arrivo visita di Varallo e al suo famoso Sacro Monte. Varallo, centro dell’industria e dell’artigianato del ferro battuto, del legno e dei merletti, sorge in una vasta conca, alla confluenza del torrente Mastallone con il fiume Sesia. Degno di nota è il suo impianto urbanistico settecentesco e i bei monumenti del centro storico. Notevole la collegiata di S. Gaudenzio, interessanti i musei, le pinacoteche e chiesette a prima vista minori che nascondono opere pittoriche preziose. Come quella di S. Marco, di fondazione romanica, con affreschi cinquecenteschi, o quella di S. Maria delle Grazie, in prossimità della salita che porta al Sacro Monte, che custodisce il grandioso ciclo di affreschi della “Vita e la Passione di Cristo” (Gaudenzio Ferrari, 1513). Sacro Monte di Varallo riconosciuto dall’UNESCO patrimonio del’Umanità non solo per lo straordinario valore artistico e ambientale del complesso, ma anche per il movimento di fede e devozione che ne sostiene le sorti da secoli. Nel pomeriggio proseguiremo fino ai 1100 metri d’altitudine per la visita guidata di Alagna Valsesia. Il paese, nonostante le recenti fortune sciistiche, mantiene antichi scorci e vale la pena perdersi tra le strette strade selciate delle sue frazioni prima di tornare nel centro del paese, dove s’innalza la parrocchiale tardogotica di S.Giovanni Battista. A Pedemonte visiteremo il Museo Walser, allestito in una casa di legno del 1628 con arredi e utensili di lavoro originali. Tipiche dei walser sono le case di legno su basi di pietra con grandi loggiati e cucina e il folclore di matrice oltralpina. Pranzo in ristorante in corso di escursione. In serata rientro in hotel, cena e pernottamento.

Secondo Giorno: BIELLA E IL SANTUARIO DI OROPA
Colazione in hotel. In mattinata visita guidata (solo esterni) di Biella, divisa in due nuclei urbani: Biella Piano, dove celati tra gli edifici moderni fanno capolino tracce preziose di storia e arte, come il Battistero romanico (X-XI secolo) con all’interno affreschi del XIII secolo adiacente alla Cattedrale, e Biella Piazzo, che si raggiunge in funicolare, il quartiere alto di origine medievale, dove i monumenti sono forse meno rilevanti ma il paesaggio è omogeneo e affascinante ed è possibile ammirare i palazzi del XV secolo e del XVI secolo, con le caratteristiche arcate a ogiva e le decorazioni in cotto calati in un’ambientazione da fiaba. Pranzo in ristorante e nel pomeriggio trasferimento per la visita guidata al Santuario di Oropa: santuario mariano dedicato alla Madonna Nera, il più importante delle Alpi, posto a 1200 metri di altezza in un anfiteatro naturale di montagne che fanno parte delle Prealpi Biellesi. Il santuario comprende oltre ad un Sacro monte (il Sacro Monte di Oropa), la chiesa originaria sorta sulla base di un antico sacello ed il santuario attuale vero e proprio dotato di diverse strutture destinate all’ospitalità di fedeli e turisti. In serata rientro in hotel, cena e pernottamento.

Terzo Giorno: NOVARA E RIENTRO
Colazione in hotel. In mattinata visita guidata (solo esterni) di Novara dove in ogni angolo è possibile scorgere tracce romane, medioevali, rinascimentali, barocche anche se la maggioranza dell’attuale paesaggio urbano è ottocentesco. Degni di nota sono il Duomo o Cattedrale di Santa Maria Assunta, un imponente edificio in stile neoclassico, edificato tra il 1863 e il 1869 sulla precedente chiesa romanica consacrata nel 1132 di cui resta il pavimento del presbiterio in mosaico medievale, l’originale campanile ed il chiostro della canonica; il battistero con l’aula ottagonale ad absidi alternatamente rettangolari e curvilinea tipicamente paleocristiana; il Broletto in età medioevale, il Palazzo del Comune, dove si svolgevano le assemblee e si amministrava la giustizia, la basilica di San Gaudenzio, primo Vescovo di Novara, il maggiore simbolo cittadino non tanto per l’impianto generale del Cinquecento, quanto per la grande cupola costruita nell’Ottocento dall’architetto Antonelli: alta ben 121 metri, presenta i tipici ordini sovrapposti di colonnati e l’altrettanto tipica guglia, come la Mole Antonelliana di Torino. Pranzo in ristorante e nel pomeriggio partenza per il rientro alla propria località.

La quota comprende:
Nostro accompagnatore – Trasporto in Bus G.T. – Vitto e Alloggio autista – ZTL bus (salvo variazioni decise dai vari comuni) – Sistemazione in hotel 3* in camere doppie con servizi – Pensione completa dal pranzo del 1°gg. al pranzo del 3°gg. – Bevande incluse ai pasti (1/4 di vino + 1/2 di acqua a persona a pasto) – Visite guidate come da programma – Ingresso al Santuario di Oropa – Funicolare per salire a Biella Piazzo – Assicurazione medico/bagaglio.
La quota non comprende:
Ingressi a Musei, Monumenti, Ville, Palazzi o altro menzionato nel programma se non indicato ne “La quota comprende” – Assicurazione Annullamento – Mance – Facchinaggio – Tassa di Soggiorno (in caso venisse introdotta) – Extra di carattere personale e tutto quanto non indicato ne “La quota comprende”.

RICHIESTA DI PREVENTIVO NON IMPEGNATIVO

TUTTI I CAMPI SONO OBBLIGATORI, SOLO IL CAMPO NOTE E' FACOLTATIVO

Il trattamento dei dati personali – il cui conferimento è necessario per la conclusione e l'esecuzione del contratto – è svolto, nel pieno rispetto del D. Lgs. 196/2003, in forma cartacea e digitale. I dati saranno comunicati ai soli fornitori dei servizi compresi nel pacchetto.