ISOLA D’ELBA: TREKKING TRA TERRA E CIELO



Scarica la Brochure del viaggio ISOLA D’ELBA: TREKKING TRA TERRA E CIELO

Primo Giorno: PARTENZA – ISOLA D’ELBA – PORTOFERRAIO – SISTEMAZIONE IN HOTEL
Ritrovo dei partecipanti secondo orario e luogo convenuto e partenza dalla propria località in Bus G.T. Arrivo a Piombino e imbarco sul traghetto per l’Isola d’Elba. Sbarco a Portoferraio e tempo libero. Proseguimento per l’hotel, sistemazione nelle camere, cena e pernottamento. (Su richiesta possibilità di organizzare una visita guidata di Portoferraio).

Secondo Giorno: ESCURSIONE TREKKING: ITINERARIO “NEL MONDO DEL FERRO”
Colazione in hotel. Incontro con la guida e trasferimento a Rio nell’Elba, caratteristico borgo minerario dove si può visitare il museo dei minerali elbani A. Ricci. A seguire partenza per l’Escursione trekking lungo l’itinerario del ferro – Isola d’Elba: Rio dell’Alba-Le Panche-M.te Capannello-M.te Strega-S.Caterina-Torre del Giove. Si esce da Rio nell’Elba in direzione del Volterraio e si percorre una strada sterrata in salita fino ad incrociare la provinciale proveniente da Portoferraio, in località Le Panche. Da qui si può decidere di fare una breve deviazione per visitare il castello del Volterraio, altrimenti si prosegue fino a raggiungere la sommità di Monte Capannello. Da questo punto fino alla discesa da Monte Strega si gode di uno straordinario paesaggio, camminando sul crinale lungo facili sentieri si possono ammirare contemporaneamente le coste meridionali e settentrionali dell’isola. Scesi da Monte Strega per uno scosceso sentiero ci si ritrova sulla provinciale che percorreremo per qualche centinaio di metri fino ad incrociare la strada sterrata che porta all’eremo di S.Caterina, piccola chiesetta oggi adibita a centro di cultura internazionale, dove si possono ammirare piante di rose antiche introvabili altrove. Costeggiando l’eremo a nord si individua un sentiero appena visibile che porta a dei vecchi ruderi di abitazioni agricole; da lì si scende verso la provinciale, attraversata la quale si inizia la salita alla fortezza del Giove, romantico rudere della metà del XIV secolo. Rio nell’Elba si trova a questo punto a circa 4 chilometri di distanza che possono essere percorsi a piedi sulla provinciale. Rientro in hotel per il pranzo. Nel pomeriggio escursione al Parco Minerario dell’Isola d’Elba in Trenino, tour alle aree minerarie comodamente seduti a bordo di un trenino su gomma. Il giro dura un ora e venti minuti e ci conduce attraverso i principali cantieri della miniera di Rio ognuno con caratteristiche e colori diversi ma tutti caratterizzati dalla sabbia brillante del minerale di ferro. Lungo il percorso si rinvengono i resti di edifici ed attrezzature legati al passato lavoro estrattivo. Si parte dal museo e quindi dal centro del paese ma dopo poche centinaia di metri l’asfalto lascia il posto alla terra rossa delle vecchie strade un tempo utilizzate per il trasporto del minerale. Durante la visita viene effettuata una sosta nel suggestivo cantiere di Valle Giove, il più grande delle miniera dell’Isola, durante la quale ci si improvvisa minatori alla ricerca di campioni di pirite ed ematite da conservare e collezionare. Le visite sono effettuate con l’ausilio di audio-guida multilingue e al termine dell’escursione, visitando il Museo del Parco Minerario, si potranno vedere tutte le specie mineralogiche più importanti dell’Isola d’Elba, nonché acquistare questi stupendi fiori della terra nel book-shop del Parco. Rientro in hotel, cena e pernottamento.

Terzo Giorno: ISOLA D’ELBA TRA FAUNA E FLORA: IL NAUTILUS E IL SANTUARIO DELLE FARFALLE
Pensione completa in hotel. In mattinata Escursione dell’Elba con il Nautilus l’innovativa unità trasporto passeggeri che vi consentirà di ammirare il panorama costiero dell’Isola d’Elba e di scoprire la flora e la fauna marina dei suoi fondali incontaminati, attraverso gli 80 mq. di cristalli installati nella parte immersa dell’imbarcazione. Il “Nautilus” è dotato di tutti i comfort, aria condizionata, impianto stereo ed il servizio Bar, nonché dei più moderni strumenti di navigazione per rendere la vostra escursione rilassante e sicura.Nel pomeriggio visita guidata del Santuario delle Farfalle, un sentiero tematico che spiegherà i tipi di farfalle esistenti in questa zona. Questo luogo, dove confluiscono più farfalle che in Sardegna, giungendo anche dalla Toscana è una “Cappella Sistina” della natura, quasi un luogo sacro di incontro di tali fragili lepidotteri e imenotteri da cui è scaturita la decisione di chiamarlo “santuario”. Un luogo di tipo montano, noto per panorami infiniti dove è possibile scorgere a nord l’isola di Capraia e Gorgona, a sud quella di Montecristo e ad ovest l’isola di Pianosa e la non lontana Corsica. In alternativa sarà possibile visitare la Villa Napoleonica di S. Martino, residenza estiva dell’Imperatore in esilio, situata nell’omonima verde vallata.

Quarto Giorno: DOWNHILL TREKKING: IN DISCESA DA 1000 METRI DI ALTEZZA DALLA VETTA DELL’ISOLA D’ELBA
Colazione in hotel. Incontro con la guida all’attracco della Bidonvia di Marciana Marina, durante l’ascesa si potrà godere di un panorama bellissimo, l’Enfola a destra, Marciana Marina sotto di noi e man mano che si sale si inizia a scorgere all’orizzonte tutta la costa maremmana. Arrivati sulla vetta si riesce a capire perfettamente la forma dell’Elba: la grossa testa occidentale, le pinne formate dai golfi di Campo, Lacona e Margidore e la coda formata dalla costa della Calamita e del Cavo. Insomma un bel “pesce”! Dagli oltre 1000 mt. del Capanne riusciamo a vedere anche tutto l’Arcipelago Toscano. Lo spettacolo è garantito. Ecco che cominciamo l’Escursione trekking in discesa sul Monte Capanne, la discesa inizia subito sulle “scaglie” di granito che formano gli ultimi 200 mt. della montagna. Dopo questo tratto molto panoramico, il viottolo si immerge in un lussureggiante bosco formato da castagni ultrasecolari. Arrivati a circa 550 mt. slm, faremo una sosta per ammirare il romitorio di San Cerbone eretto nel 1400 circa dai frati in onore al santo che secoli prima dimorò in una grotta vicino. Da qui in poi imbocchiamo una pista forestale che ci ricondurrà in circa 40 minuti al paese di partenza Marciana. Pranzo in ristorante. Nel pomeriggio partenza per il rientro alla propria località previsto in serata.

La quota comprende:
Trasporto in Bus G.T. – Vitto e Alloggio autista – Traghetto Piombino/Portoferraio – Sistemazione presso nostro CITHOTEL in camere doppie con servizi – Trattamento di pensione completa dalla cena del 1°gg. al pranzo del 4°gg.(1 pranzo è fornito con cestino) – Bevande incluse ai pasti (1/4 di vino + ½ di acqua a persona a pasto) – Escursioni a piedi con guida naturalistica come da programma – Trenino + audioguida al Parco Minerario – Salita Bidonvia di Marciana Marina – Assicurazione medico/bagaglio.
La quota non comprende:
Ingressi a Musei, Monumenti, Ville, Palazzi o altro menzionato nel programma se non incluso ne “La quota comprende – Assicurazione Annullamento – Mance – Facchinaggio – Tassa di Soggiorno (da pagarsi in loco se dovuta) – Extra di carattere personale e tutto quanto non indicato ne “La quota comprende”.

RICHIESTA DI PREVENTIVO NON IMPEGNATIVO

TUTTI I CAMPI SONO OBBLIGATORI, SOLO IL CAMPO NOTE E' FACOLTATIVO

Il trattamento dei dati personali – il cui conferimento è necessario per la conclusione e l'esecuzione del contratto – è svolto, nel pieno rispetto del D. Lgs. 196/2003, in forma cartacea e digitale. I dati saranno comunicati ai soli fornitori dei servizi compresi nel pacchetto.