SAPORI DELLA LUNIGIANA: MASSA, CASTEL DELL’AQUILA, CARRARA E IL LARDO DI COLONNATA



Scarica la Brochure del viaggio SAPORI DELLA LUNIGIANA: MASSA, CASTEL DELL’AQUILA, CARRARA E IL LARDO DI COLONNATA

Primo Giorno: PARTENZA – MASSA
Ritrovo dei partecipanti secondo orario e luogo convenuto e partenza dalla propria località in Bus G.T. per la Toscana. Sosta lungo il percorso. Arrivo in hotel, sistemazione nelle camere e pranzo. Nel pomeriggio visita guidata (solo esterni) di Massa, tra chiese barocche e palazzotti signorili della “Massa picta”, la Cattedrale dei SS. Pietro e Francesco che ci accoglie con gli splendidi altari in marmi policromi, il sepolcreto coi monumenti funebri di Eleonora e Lorenzo Cybo, i dipinti di Bernardino del Castelletto e del Pinturicchio e il Museo Diocesano. Per finire il Belvedere (con vista mozzafiato sulla pianura costiera della Versilia e delle Alpi Apuane). Rientro in hotel, cena e pernottamento.

Secondo Giorno: SAPORI DELLA LUNIGIANA
Colazione in hotel. Incontro con la guida e partenza per l’escursione di intera giornata ai Sapori della Lunigiana. Partiamo in direzione Filattiera, per visitare un mulino cinquecentesco che produce ancor’oggi la farina di castagne con gli stessi metodi e macchinari dell’epoca. Una breve, ma doverosa, visita alla Pieve di Sorano per poi proseguire in direzione di Mocrone: eccoci a casa di Graziella, l’ultima, eroica artigiana che ancora si ostina a produrre con gli antichi “testi” in ghisa il cibo principe di questo territorio, sua maestà il “Testarolo”. Il tempo di un breve ed eccitante assaggio e ripartiamo per visitare Bagnone, bellissimo e romantico borgo mercatale. Nel pomeriggio visitiamo il Museo etnografico di Villafranca, scoprendo gli strumenti e gli usi della tradizione popolare. Durante l’escursione verrà effettuata una sosta per una degustazione di vini locali o una merenda a base di formaggi caprini e pecorini. Pranzo in ristorante in corso di escursione. In serata rientro in hotel, cena e pernottamento.

Terzo Giorno: CARRARA E IL LARDO DI COLONNATA
Colazione in hotel. In mattinata visita guidata ad una delle Cave di Marmo di Carrara ancora in attività per conoscere i metodi di estrazione antichi e moderni e per vedere soddisfatte tutte le nostre curiosità di carattere tecnico, geologico e petrografico. Al termine della visita si scende verso Carrara attraverso il percorso in galleria dell’antica Ferrovia “Marmifera” (oggi dismessa e camionabile). Ci trasferiremo poi nel centro storico di Carrara: visita alla città, con le botteghe artigiane del ‘300, il Duomo ed il castello Malaspina (XI sec.), i palazzi barocchi, case, fontane, strade e mura cittadine, tutte rigorosamente edificate con l’unico materiale disponibile: il marmo. Forma e materia, lusso e necessità, questa è la Carrara che (ancora) non conoscete. Scopriamo come e dove si producono i pavimenti delle regge o degli alberghi di lusso, chi ha realizzato il “Taj Mahal” di Agra… Grazie ai grandi telai la pietra è resa utile e trasformata in lastre sottili e le lucidatrici la rendono brillante e preziosa. Pranzo in ristorante. Nel pomeriggio visiteremo un Laboratorio di scultura di Marmo. Ma Michelangelo come faceva? Nei laboratori di scultura si usano ancora oggi i metodi di Nicola Pisano e Canova. La polvere e le schegge di marmo si accumulano ai piedi del blocco che prende forma e si nobilita grazie a “l’arte del levare”. La materia prima e le tecniche sono ancora le stesse. Ci sposteremo poi per scoprire il Lardo di Colonnata. Visiteremo una larderia per vedere come e capire perché si produce e si fa maturare lungamente (e senza fretta) il rinomato lardo di Colonnata IGP. Scopriamo il miracolo che lo ha reso famoso e naturalmente lo assaggeremo per scoprirne il sapore. Rientro in hotel, cena e pernottamento.

Quarto Giorno: IL GRANO, LA GRAN DAMA E IL CAVALIERIE – GRAGNOLA E CASTEL DELL’AQUILA
Colazione in hotel. In mattinata trasferimento per la visita guidata di Gragnola e Castel dell’Aquila.
Situata nella piana alluvionale tra la valle appenninica dell’Aulella e quella del Lucido che scende, viceversa, dalle Alpi Apuane, Gragnola ha origini antichissime legate al commercio ed alla macinatura del grano. Il nome medievale (forum gragnolarum) ed il ritrovamento archeologico di un mulino di epoca tardo imperiale hanno fatto addirittura ipotizzare che Gragnola potrebbe essere l’antico “Forum Clodii” della Tabula peutingeriana, ubicato lungo la via Clodia che congiungeva Piacenza a Lucca e Luni a Parma. Da non trascurare, inoltre, la struttura atipica del borgo, non sviluppatosi attorno al castello che domina la valle (il Castel dell’Aquila) ma attorno alla chiesa dei SS. Ippolito e Cassiano (martiri del III sec.), dove era possibile l’edificazione di botteghe, palazzi e caravanserragli. Il Castel dell’Aquila, dopo l’abbandono in cui ha versato per secoli, è stato completamente restaurato e reso agli antichi splendori per volontà dell’attuale proprietaria (la Gran Dama Gabriella). Proprio durante le fasi di restauro, nel tardo pomeriggio del 19 febbraio 2004, gli operai rinvennero casualmente, sotto il pavimento di un’antica porcilaia, frammenti ossei umani che sono stati riconosciuti come appartenenti ad un uomo adulto di circa 35 anni vissuto nel ‘300 che grazie al ritrovamento di una punta in ferro di freccia da balestra ha consentito di risolvere un … caso di omicidio vecchio di 700 anni. Il colpo di balestra colpì il malcapitato cavaliere alla bocca, provocando la frattura dei denti e conficcandosi proprio nella seconda vertebra cervicale: morte istantanea e frettolosa sepoltura per nascondere il delitto. Pranzo in ristorante e nel pomeriggio partenza per il rientro alla propria località.

La quota comprende:
Trasporto in Bus G.T. – Vitto e Alloggio autista – Sistemazione presso nostro CITHOTEL in camere doppie con servizi – Pensione completa dal pranzo del 1°gg. al pranzo del 4°gg. – Bevande incluse ai pasti (1/4 di vino + ½ di acqua a persona a pasto) – Visite guidate come da programma – 3 Degustazioni – Ingressi alle cave di Marmo di Carrara, al Castello Malaspina, al Castel dell’Aquila – Assicurazione medico/bagaglio.
La quota non comprende:
Nostro accompagnatore – Ingressi a Musei, Monumenti, Ville, Palazzi o altro menzionato nel programma se non indicato ne “La quota comprende” – Assicurazione Annullamento – Mance – Facchinaggio – Tassa di Soggiorno (da pagarsi in loco, se dovuta) – Extra di carattere personale e tutto quanto non indicato ne “La quota comprende”.

RICHIESTA DI PREVENTIVO NON IMPEGNATIVO

TUTTI I CAMPI SONO OBBLIGATORI, SOLO IL CAMPO NOTE E' FACOLTATIVO

Il trattamento dei dati personali – il cui conferimento è necessario per la conclusione e l'esecuzione del contratto – è svolto, nel pieno rispetto del D. Lgs. 196/2003, in forma cartacea e digitale. I dati saranno comunicati ai soli fornitori dei servizi compresi nel pacchetto.