WEEK-END BICICLETTA IN VALCHIAVENNA



Scarica la Brochure del viaggio WEEK-END BICICLETTA IN VALCHIAVENNA

Primo Giorno: PARTENZA – CHIAVENNA
Ritrovo dei partecipanti secondo orario e luogo convenuto e partenza dalla propria località in Bus G.T. per la Lombardia. Sosta lungo il percorso. Arrivo in hotel, sistemazione nelle camere e pranzo. Nel pomeriggio incontro con la guida e visita guidata (solo esterni) di Chiavenna, la città dei crotti, delle cantine scavate nella montagne e della pietra ollare che ha conservato il borgo più antico, ricco di palazzetti nobiliari, di case con loggiati e di piccole piazze. Le fontane del borgo, le soglie dei palazzi e le mensole dei balconcini sono scolpite nella pietra verde della valle, da cui abili artigiani ricavano ancora oggi pentole, utensili e oggetti decorativi. Visita al centro storico con la chiesa di San Lorenzo, un complesso risalente al V secolo con affreschi di Carlo Francesco Nuvolone e il suo battistero scolpito in un blocco di pietra ollare. Rientro in hotel, cena e pernottamento.

Secondo Giorno: ESCURSIONE IN BICICLETTA IN VALCHIAVENNA: DA CHIAVENNA A SORICO
Colazione in hotel e giornata libera a disposizione per effettuare l’Escursione in Bicicletta in Valchiavenna: da Chiavenna a Sorico. Un percorso ciclabile panoramico, adatto a tutti, con vista su fiumi laghi, montagne, canneti e piccoli paesi caratteristici. Si parte dal centro di Chiavenna, da dove si raggiungerà il Torrente Liro dopo un falsopiano di circa 1 km. Da qui si prosegue per una strada saliscendi che attraversa i comuni di Mese e di Gordona per arrivare fino a Novate Mezzola passando per le cittadine di Ponte Nave, Samolaco, Giumellasco, Giumello. Proseguendo per 10 km si raggiunge un tratto ciclabile lungo il Lago di Mezzola. Scendendo si passerà sopra due torrenti, uno dei quali, il torrente Codera discende dall’omonima Val Codera, tuffandosi nel lago di Mezzola. La Val Codera è una valle selvaggia nascosta nella roccia, rimasta ancora intatta o quasi nelle sue antiche tradizioni. Non vi sono strade d’accesso ma solo sentieri che portano alle poche frazioni. Si proseguirà così all’intero di una breve galleria illuminata e si scenderà dal sottopasso ferroviario che da Verceia porta nella Zona della Riserva Naturale del Lago di Mezzola, in cui la ciclabile costeggerà ancora la ferrovia e le campagne del Pian di Spagna, fino ad arrivare a Sorico. (Lunghezza 56 Km. A/R – Difficoltà facile). Pranzo con cestino fornito dall’hotel. Su richiesta possibilità di prevedere un pranzo in ristorante a base di prodotti tipici locali. Rientro in hotel, cena e pernottamento.

Terzo Giorno: ESCURSIONE IN BICICLETTA DA CHIAVENNA VERSO LA VAL BREGAGLIA
Colazione in hotel e giornata libera a disposizione per l’Escursione in bicicletta da Chiavenna verso la Val Bregaglia e la Svizzera. Si parte tra le case di Chiavenna e si prosegue per 10 Km. tra Prosto, Santa Croce e Borgonuovo fino alla dogana tra Villa di Chiavenna e Castasegna, km 10. In questo tratto le pendenze medie, non superano il 6%. La SS37 passato il confine, in Svizzera diviene la S3 e prosegue con un profilo altimetrico affine a quello in territorio italiano: falsopiani alternati a qualche breve strappo. I bei borghi di Promontogno, Bondo e Soglio (deviazione di tre chilometri da Promontogno) invitano ad una sosta esplorativa (magari sulla via del ritorno, più rilassati) ed aprono le porte della val Bregaglia. Le pendenze aumentano ma senza diventare mai “hors categorie”. Per i più coraggiosi e preparati, proseguendo si potrà arrivare fino al Passo del Maloja (1.815 mt.) oppure si potrà decidere di “girare la bici” e rientrare sui propri passi a Chiavenna. Ecco alcune idee di visita da effettuarsi lungo il tragitto, sarà così possibile scegliere in modo del tutto autonomo quando fermarsi e tornare indietro: nei dintorni di Chiavenna, il Parco delle Marmitte dei Giganti; a Prosto, il Palazzo Vertemate Franchi e non potrà mancare una sosta per assaggiare il famoso “biscotin de Prost”; a Piuro, il laboratorio di pietra ollare; a Borgonuovo, le Cascate dell’Acqua Fraggia, a Pranzaia (in Svizzera) c’è l’attracco della funicolare che con uno sbalzo di 900 mt. porta alla Diga dell’Albigna. Pranzo con cestino fornito dall’hotel. Rientro in hotel rifacendo lo stesso percorso, cena e pernottamento.

Quarto Giorno: MATTINATA IN LIBERTÀ E RIENTRO
Colazione in hotel e mattinata libera a disposizione per visite individuali, shopping e relax. Pranzo in hotel. Partenza per il rientro alla propria località previsto in serata.

La quota comprende:
Sistemazione presso nostro CITHOTEL in camere doppie con servizi – Trattamento di pensione completa dal pranzo del 1°gg. al pranzo del 4°gg. (2 pranzi sono costituiti dal cestino da viaggio fornito dall’hotel) – Bevande incluse ai pasti (1/4 di vino + ½ di acqua a persona a pasto) – Visita guidata di mezza giornata di Chiavenna – Assicurazione medico/bagaglio.
La quota non comprende:
Trasporto in Bus G.T. – Vitto e Alloggio autista – Nostro Accompagnatore – Ingressi a Musei, Monumenti, Ville, Palazzi o altro menzionato nel programma – Assicurazione Annullamento – Mance – Facchinaggio – Tassa di Soggiorno (da pagarsi in loco se dovuta) – Extra di carattere personale e tutto quanto non indicato ne “La quota comprende”.

RICHIESTA DI PREVENTIVO NON IMPEGNATIVO

TUTTI I CAMPI SONO OBBLIGATORI, SOLO IL CAMPO NOTE E' FACOLTATIVO

Il trattamento dei dati personali – il cui conferimento è necessario per la conclusione e l'esecuzione del contratto – è svolto, nel pieno rispetto del D. Lgs. 196/2003, in forma cartacea e digitale. I dati saranno comunicati ai soli fornitori dei servizi compresi nel pacchetto.